Una visita guidata straordinaria chiude la mostra “La nuova Barga” domenica 25 settembre dalle 17,30 alla Fondazione Ricci

Barga, 23 settembre 2022 – Una visita guidata straordinaria chiude l’esposizione “La nuova Barga” alla Fondazione Ricci ETS di Barga (via Roma, 20). Domenica 25 settembre a partire dalle 17,30 i curatori della mostra che tanto ha svelato dei primi trent’anni dello sviluppo cittadino novecentesco, gettando luce soprattutto sulle storie delle famiglie che tanto hanno contribuito allo sviluppo di Barga in quella fase storica, saranno a disposizione del pubblico per approfondimenti e scambi di conoscenze.

Ne “La nuova Barga: architettura e arti decorative tra Liberty e stile eclettico (1900-1935)” si possono leggere le storie delle famiglie della cittadina toscana che, poche in confronto a tutte quelle che sono migrate per far fortuna, fortuna l’hanno fatta davvero. L’allestimento è ricco di materiali donati da diversi privati alla Fondazione, che testimoniano la Barga dei migranti di ritorno che desiderarono e riuscirono a dare una impronta nuova alla città, nello stile dell’epoca: il Liberty. Di primo piano il ruolo delle fotografie in questo nuovo allestimento, con approfondimenti sulle famiglie, come i Caproni e i Pieroni, e delle loro storie legate alla città.

Saranno Sara Moscardini e Pier Giuliano Cecchi, rispettivamente direttrice e vicedirettore dell’Istituto storico lucchese sezione di Barga,e Caterina Salvi, fotografa, ad incontrare e accompagnare il pubblico, che potrà anche acquistare il catalogo a cura della presidente della Fondazione Ricci ETS, Cristiana Ricci, con 1300 fotografie scattate da Caterina Salvi, edito dalla Fondazione Ricci, stampato da Maria Pacini Fazzi Lucca con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e del Ministero dei Beni culturali. Il volume, formato 24x30cm, raccoglie una ricerca approfondita tra le oltre cento architetture realizzate fra il 1900 e il 1935 e le storie familiari delle famiglie committenti ed è in vendita alla Fondazione Ricci.

La mostra è organizzata dalla Fondazione Ricci ETS e dall’Istituto storico lucchese sezione di Barga, con il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Barga, dell’associazione Italia Liberty, con la collaborazione della Fondazione Paolo Cresci e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Giorni e orari di apertura: venerdì 15,30-19,30, sabato e domenica 11-13 e 17-19; ingresso libero.

Ecco i prossimi appuntamenti alla Fondazione Ricci per la rassegna “Itinerari letterari a Barga. Tra ville e angoli suggestivi”, organizzata dal Comune di Barga, dalla Pro Loco di Barga, dalla Fondazione Ricci, da Unitre Barga e dall’associazione Cento Lumi di Barga: venerdì 23 settembre 2022 alle 18 presentazione del libro di Birgit Urmson “German and United States Second World War Cemeteries in Italy”, alla presenza dell’autrice; sabato 24 settembre alle 17 “La memoria pascoliana in Appennino”: conferenza a cura di Pietro Paolo Angelini e di Sara Moscardini; venerdì 30 settembre alle 17,30 Paolo Giannotti presenta il libro di Vincenzo Pardini “L’accecatore”, alla presenza dell’autore, con letture di Alessandro Raffi; sabato 1 ottobre alle 17 “Storia dell’altro millennio”: presentazione del libro di Giovanna pellegrini, alla presenza dell’autrice.

Info: Fondazione Ricci ETS, 0583724357, fondricci@iol.itwww.fondazionericci.info, Facebook “Fondazione Ricci ETS”, Instagram “fondazione_ricci_barga”.