International Academy of Music Festival di Castelnuovo Garfagnana: 14 date di musica dal 25 giugno al 7 luglio

Gaddi, Regoli, TagliasacchiL’International Academy of Music Festival, la manifestazione che dal 2003 porta nella Valle del Serchio alcuni tra i migliori interpreti di musica da camera della scena internazionale, è giunta quest’anno alla 13esima edizione. L’evento, che beneficia del sostegno economico e istituzionale della Regione Toscana e rientra nel progetto regionale “La Toscana dei Festival”, richiama ogni anno musicisti provenienti dai cinque continenti ad animare Castelnuovo, la Valle del Serchio e Lucca, grazie all’organizzazione della Scuola Civica di Musica di Castelnuovo di Garfagnana.

A presentarla, giovedì 18 giugno a Palazzo Ducale, l’assessore alla pubblica istruzione della Provincia di Lucca, Mario Regoli, il sindaco di Castelnuovo Garfagnana, Andrea Tagliasacchi, il direttore organizzativo del Festival, Piero Gaddi.

L’International Academy of Music Festival è uno dei tre festival europei affiliati al celebre Summit Music Festival di New York, evento di riferimento internazionale nel quale musicisti classici e didatti tra i più prestigiosi d’America, d’Europa e non solo, si riuniscono per dare vita a festival estivi in cui trovano spazio sia serie concertistiche dalla superiore qualità artistica, sia corsi di alto perfezionamento musicale. Gli stessi grandi artisti fondatori del Summit Music Festival hanno creato tre manifestazioni gemelle in Europa: a San Pietroburgo in Russia, a Burgos in Spagna e la più importante e la più grande, per numero di artisti e studenti coinvolti, a Castelnuovo di Garfagnana.

Da tredici anni arrivano in questo angolo di Toscana artisti dai più celebrati conservatori di New York (Juilliard School, Manhattan School, Westchester School) e del mondo (Conservatorio di Mosca, Conservatorio di San Pietroburgo, Conservatorio di Monaco di Baviera) ai quali si affiancano, determinando l’assoluta unicità della manifestazione, alcuni tra i migliori giovani talenti della scena musicale internazionale.

IAM 2015 locandinaIl Festival, che si svolge quest’anno dal 25 giugno al 7 luglio con un cartellone di 14 concerti (numerosi ad ingresso libero), vede fra i propri sostenitori le massime istituzioni del territorio come il Comune di Castelnuovo Garfagnana, la Regione Toscana, la Provincia di Lucca, il Comune di Gallicano e il Comune di Molazzana. A rendere possibile la manifestazione in questi anni la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e il Banco di Credito Cooperativo di Versilia Lunigiana e Garfagnana.

La manifestazione si inserisce nell’ambito del progetto “Castelnuovo – Città della Musica”, che dal 2008 promuove il capoluogo garfagnino quale riconosciuto punto di riferimento della musica da camera sotto il profilo della proposta formativa e, soprattutto, per un calendario di concerti di livello internazionale. La particolarità di questo festival sta, infatti, nei corsi di perfezionamento musicale di assoluto prestigio, tenuti da concertisti e insegnanti di fama mondiale che attraggono in Garfagnana studenti da ogni parte del mondo. Fra questi, ci sono le stelle di domani della musica cameristica che, proprio a Castelnuovo, hanno la possibilità di confrontarsi con grandi concertisti. Ed è proprio da questo momento unico di incontro che nascono esperienze eccezionali e momenti musicali irripetibili messi a disposizione del pubblico.

Molte le esibizioni, in diverse location della Valle del Serchio e di Lucca. Tra queste, di particolare richiamo i concerti serali degli insegnanti, tra cui spiccano grandi nomi come il clarinettista Julian Milkis, il violinista Dmitri Berlinsky, la violinista Irina Tseitlin, il violoncellista Benjamin Capps, la pianista Yuri Kim e il tenore Nils Neubert. Il cuore della manifestazione, come già detto, risiede però nella posizione centrale riservata al talento giovanile, ai quei concertisti che, ancora ragazzi, si esibiscono a livelli altissimi sulla scena internazionale: è il caso di pianisti come Michael Davidman, che a 18 anni si è già esibito più volte nelle più grandi sale da concerto del mondo quali Carnegie Hall e Lincoln Center, o come Jonas Aumiller, 17 anni, pluripremiato nei più prestigiosi concorsi pianistici giovanili d’Europa.

Info: www.iamitalia.com, pagina facebook “International Academy of Music”.